mercoledì 24 marzo 2010

Le fatiche dell'ortolano.


L'inverno appena finito ha lasciato il segno: appena esce 
un raggio di sole bisogna approfittarne.


Per incominciare ho costruito questa mini serra per mettere
 a dimora i primi 4 semi di zucca, per la struttura architettonica
mi sono ispirato ad halloween.

 

Poi è arrivato il turno delle patate: 9 file da 14 metri,
 considerando che avevo circa 480 patate ne risulta una 
distanza media sulla fila di 26 cm, mentre tra le file la 
distanza è di circa 80/90 cm. Purtroppo ho utilizzato anche
 il terreno destinato alle arachidi. Per completare l'opera
ho seminato anche pomodori San Marzano e pomodorini 
a grappolo, bietole da taglio e carote.
Stanco ma soddisfatto.


4 commenti:

  1. Nn 6 l'unico ad essere stanchissimo immagina io che ho vangato x 2 ore e mezza e nn ho nemmeno finito...:-((( solo che io nn sn affatto soddisfata xchè adesso mi tocca aspettare altri giorni x fare altre 3 quiiere xchè sembra che questa notte vanga la pioggia e che domani ci saranno anche temporali...uffi

    RispondiElimina
  2. Se proprio deve piovere speriamo che non sia un diluvio....servirà anche a farci riposare un po'!!

    RispondiElimina
  3. A dirti la verità io nn posso riposarmi sapendo che nn ho finito la quiiera e poi ieri mi sn state regalate delle piantine di fragole e cn questo tempo chi le mette fuori poi nn so deve visto la fine che ha fatto la mia quiiera....;-(((...beato te che hai atterezzi e nn devi vangare 15 metri di terra quadrati cm me...;-((((

    RispondiElimina
  4. Da me son scese 4 gocce, domani posso già seminare. Per quanto riguarda il terreno dove ho seminato le patate ho vangato e interrato il letame tutto rigorosamente a mano...un po' alla volta, nelle settimane scorse.

    RispondiElimina