venerdì 2 aprile 2010

Grandine e brina


Ieri pomeriggio, quando pensavo di aver passato indenne
il primo aprile, è arrivato un temporale che ha scaricato
grandine su orto e giardino, a farne le spese sono state le 
piante da frutto già fiorite e gli ortaggi non protetti ovvero
 piselli, cipolle e rapanelli.


Al termine sembrava ristabilita la pace suggellata da
un bellissimo arcobaleno ma......


.....all'alba del nuovo giorno mi attendeva un'altra sorpresa.
Prati bianchi per la brina e ghiaccio sopra i tunnel.


Il lattughino ben protetto non poteva mancare nel menù del Venerdì Santo.

 I prossimi giorni  valuteremo l'entità dei danni sui fruttiferi  come 
pesco, albicocca e susine in fiore e sui germogli del kiwi.

4 commenti:

  1. Bellissima la foto cn l'arcobaleno e mi dispiace x quello che ti ha fatto il pesce maledeto...:-(

    RispondiElimina
  2. Coraggio vecchio mio,prima o poi capita a tutti,questa volta a me è andata bene.Ciao.

    RispondiElimina
  3. La grandine non ha causato grossi danni, a preoccuparmi è l'effetto della gelata/e in quanto ho paura che questa notte conceda il bis.
    Ciao a tutti.

    P.S. il pesciolino di ieri prima o poi lo friggo con la pastella!!!

    RispondiElimina
  4. Mi spiace un sacco. Io l'ho scampato per un soffio.

    RispondiElimina