sabato 5 giugno 2010

Giovani promesse


Quando si semina non si ha mai la certezza di raccogliere, ma
man mano che il tempo passa si verificano degli eventi che
 aumentano le nostre speranze


Per vedere i primi pomodorini ho dovuto aspettare più di 70 
giorni durante i quali li ho protetti dal freddo nel semenzaio,
riparati dal sole nei primi giorni dopo il trapianto ed infine 
legati ai paletti di sostegno, senza dimenticare le periodiche
irrigazioni e le zappettature per eliminare le infestanti.


Dopo circa due mesi  dalla semina anche l'anguria
da i suoi segnali incoraggianti. Per essere sinceri
a lei ho dedicato quel poco spazio che mi è rimasto
dopo la semina delle patate e poche cure che si possono
riassumere in irrigazione e pacciamatura.


Lo stesso giorno dei pomodorini (24 marzo), avevo
messo a dimora i semi della zucca che, per non essere
da meno, sta incominciando la formazione dei suoi frutti.
Anche per lei pacciamatura e irrigazioni abbondanti.

2 commenti:

  1. Io le angurie lo ho messe a dimora oggi. Le zucche sono terribilmente in ritardo. I pomodori sono ok, considerando tutto quello che hanno passato.

    RispondiElimina
  2. Xò bello vedere che i frutti danno segno buono e la soddisfazione commincia x poter credere in meglio...buona serata

    RispondiElimina